Referendum costituzionale incontri venezia

Coordinamento per la Democrazia Costituzionale. Il giorno 22 febbraioalle ore Sono presenti alla riunione numerose donne e uomini, alcuni referendum costituzionale incontri venezia titolo personale, altri anche come rappresentanti ed esponenti di varie organizzazioni e movimenti politici e di associazioni. Apre la riunione la referente del Comitato, Maria Cristina Paoletti, presentando la situazione del territorio per quanto riguarda la presenza di certificatori e richiamando i presenti alla necessità della costituzione di gruppi di lavoro sui temi indicati nel primo punto all'ordine del giorno: Tra i presenti vengono raccolte, nel corso della riunione, le disponibilità alla partecipazione ai differenti gruppi operativi che saranno successivamente definiti e comunicati dalla referente del Comitato. Interviene Michele De Col, chiedendo se sia già prevista una base logistica per le attività del Comitato; gli risponde Maria Cristina Paoletti sottolineando che il Comitato non dispone di una sede e quindi deve necessariamente utilizzare, di volta in volta, a seconda delle esigenze, sedi diverse. Interviene, quindi, Renato Panciera P. Alla questione referendum costituzionale incontri venezia sul rapporto con altre campagne referendarie risponde Enzo Castelli, evidenziando la diversità della tempistica prevista per le campagne referendarie e di conseguenza la necessità di concentrare l'attenzione, al momento attuale, sul referendum costituzionale, tenendo presente, inoltre, che in una possibile raccolta di firme su diversi temi referendari ci si deve attendere che la posizione manifestata dai cittadini sulle specifiche questioni proposte possa essere piuttosto diversificata. Riguardo gli incontri di formazione Silvia Venier comunica che sabato 5 marzo, dalle Pallante, referendum costituzionale incontri venezia dall'associazione Libertà e Giustizia. L'avvocato Giulio Gidoni informa il Comitato di aver verificato presso l'Ordine degli Avvocati di Venezia la possibilità di svolgere delle lezioni sul tema del referendum costituzionale nel corso di formazione per Praticanti Procuratori; comunica, inoltre, la disponibilità, concessa dal Presidente dell'Ateneo Veneto, della sala dell'Ateneo Veneto, fino alla metà di maggio, compatibilmente con la programmazione prevista; osserva che sarebbe importante che il Comitato non si limitasse ad una posizione critica nei confronti della riforma costituzionale, ma riuscisse ad individuare delle proposte per il superamento del bicameralismo. Interviene Claudio Sensini, esponente dell'associazione Grilli Venezia, sottolineando che per l'adesione al Comitato dell'associazione di cui fa parte è necessaria la votazione dell'assemblea degli associati, la quale al momento ancora non si è espressa; per quanto riguarda la partecipazione dei consiglieri del Movimento 5 Stelle, viene ricordato che essa avviene per scelta individuale e referendum costituzionale incontri venezia del gruppo politico. Sulla necessità della costituzione di sottocomitati interviene Michele De Col, evidenziando la specificità della situazione di Venezia, in particolare per quanto riguarda l'organizzazione delle attività e il trasporto dei materiali, e sottolineando il fatto che l'eliminazione delle deleghe alle Municipalità potrebbe comportare ulteriori problemi nel reperimento degli spazi per riunioni ed iniziative. A questo proposito, Gianluigi Placella assicura la disponibilità della sede dell'ANPI di Calle Cavalli a Venezia per eventuali riunioni operative dei gruppi e per ricevere il materiale documentario. Anche Mario Torcinovich interviene sul tema, comunicando che il Direttivo dell'ANPI di Mestre ha deliberato all'unanimità l'adesione alla campagna per il No alla riforma costituzionale.

Referendum costituzionale incontri venezia Costituente Comunista

Anche Roberto Vitelli, richiamando la posizione espressa dagli studenti in un precedente incontro, sottolinea la necessità di non recintare il referendum, quasi fosse patrimonio ideale di una parte politica, ma di ricordare invece che la Costituzione è la madre di tutti i beni comuni. Maria Cristina Paoletti ricorda la necessità di procedere alla fine di quest'incontro e negli incontri successivi ad un autofinanziamento e propone venga fissata una quota indicativa di 10 Euro, che sarà raccolta da Lorenza Gosen, individuata nel precedente incontro per la funzione di tesoriere del Comitato. Tra i presenti vengono raccolte, nel corso della riunione, le disponibilità alla partecipazione ai differenti gruppi operativi che saranno successivamente definiti e comunicati dalla referente del Comitato. Coordinamento per la Democrazia Costituzionale. Nel presenta al Centro Culturale Candiani di Mestre Venezia una propria antologica opere Interviene, quindi, Renato Panciera P. Ricostruire il Partito Comunista. Manderino informa che a livello nazionale sono stati organizzati diversi gruppi di lavoro: Adesso non possiamo più fermarci. Anche Mario Torcinovich interviene sul tema, comunicando che il Direttivo dell'ANPI di Mestre ha deliberato all'unanimità l'adesione alla campagna per il No alla riforma costituzionale. Bruno Saetti e Carmelo Zotti per la pittura e i proff.

Referendum costituzionale incontri venezia

MESTRE. Riflettori puntati sul referendum costituzionale. Sarà la prima iniziativa promossa dal nuovo consiglio, insediatosi nel corso dell'estate, della Fondazione Studium Generale Marcianum, si. Il Comitato vuole favorire la partecipazione informata al referendum costituzionale e far vincere il Sì, attraverso l’organizzazione di incontri pubblici di approfondimento. Il primo è già fissato per il prossimo 23 giugno a Il Palco a Mestre in Piazzetta Cesare Battisti con Carlo Fusaro, costituzionalista, docente all’Università di Firenze, che ha lavorato materialmente alla stesura del testo della Riforma oggetto del . Prosegue la collaborazione del Coordinamento veronese Democrazia costituzionale – composto da organizzazioni sociali, esponenti di vari soggetti politici e cittadini – con soggetti sociali che. Riguardo gli incontri di formazione Silvia Venier comunica che sabato 5 marzo, dalle alle , a Padova (Centro Universitario, via degli Zabarella 82, sala primo piano) si terrà un incontro sulla revisione costituzionale, tenuto dalla eviltrailmix.com Carlassare e dal dott.

Referendum costituzionale incontri venezia